OSTENDA | STORIA DI OSTENDA | TURISMO A OSTENDA | Contattaci | Links

Storia di Ostenda

Annunci di Lavoro

Vicende storiche di Ostenda

Ostenda è nata come modesto villaggio di pescatori che viveva soltanto delle attività legate alla pesca; il suo nome deriva dall'olandese "oost-einde" ossia dal termine che designa un luogo posto sulla sponda orientale: e infatti l'antico villaggio di Ostende si era formato su un'isola chiamata Testerep.

Da villaggio Ostende divenne città soltanto nel tredicesimo secolo grazie a Margherita di Costantinopoli; nello stesso periodo riuscì a ottenere i privilegi muncipali e a cominciare le grandi attività commerciali, le quali raggiunsero i massimi livelli il secolo successivo; Ostenda poteva contare sulla sua posizione geografica che si dimostrò strategia per la vicinanza con il Mare del Nord.

Dove

Ma se da una parte questa posizione ha concesso vantaggi alla città, dall'altra essa ha favorito le incursioni nemiche come quella dei Normanni che invasero Ostenda sotto il Conte di Fiandra Roberto il Frisone. fu Filippo il Buono a cingerla di mura e a dotarla di un porto interno.

Nel Cinquecento Guglielmo I d'Orange volle fortificarla ma per l'importanza del porto Ostenda ha dovuto subire diversi assedi soprattutto da parte degli Spagnoli nei primissimi anni del Seicento. Si arrese ad Ambrogio Spinola. Dal 1815 per quindici anni Ostenda appartenne al regno dei Paesi Bassi (secondo quanto deciso dal Congresso di Vienna) poi fu annessa al Belgio indipendente.

Durante la Seconda Guerra Mondiale Ostenda venne occupata dalle truppe tedesche nel 1940 e venne in parte distrutta, così come accadde nel corso del primo conflitto mondiale quando i Tedeschi la resero base per la flotta sottomarina.

Navigare Facile
Risorse Attinenti
Visita i Nostri Portali
Siti Dove Compro Passatempi Food
Navigare Facile Meteo Prestiti A portata di Mouse Risultati Calcio